Negli ultimi anni, abbiamo visto arrivare sul mercato plug-in e VST molto simili, in alcuni casi uno la copia dell’altro. Ma quando si cerca un plug-in si vuole essere catapultati in un mondo di opportunità creative, nuove, innovative e uniche.

    Rob Papen, dal punto di vista della ricerca, delle nuove soluzioni per permetterci di creare nuove alchimie sonore, e in questo caso specifico per manipolarle, è sempre stato avanti, e anche questa volta, ha portato tutto su un livello decisamente alto e unico.

    DelSane, ridisegna il modo di usare l’effetto Delay. Scordatevi completamente, tutti i vari tipi di effetti Delay presenti sul mercato, perché questa volta Rob Papen, ha deciso di stupirci con il suo tocco magico.

    Adesso ti starai chiedendo il perché, devi avere DelSane nel tuo arsenale di plug-in, ci arriviamo subito.

    Se guardiamo la parte superiore, di DelSane, abbiamo tutti i parametri che ci vengono forniti solitamente, per creare un perfetto effetto Delay, abbiamo il canale sinistro e destro separati, il tempo, in controlli feedback e cross feed, ma manopola dry/wet, e anche la funzione Equal Feedback, sempre molto utile per bilanciare in modo preciso entrambi i canali. Tutto questo senza dimenticare i vari filtri disponibili.

    Ma il bello, nel vero senso della parola, arriva proprio guardando sotto questi parametri, che definire classici. Infatti, nella parte centrare e sottostante, troviamo il cuore di DelSane, tutta quella parte che ci porterà in un mondo ricco di manipolazioni sonore uniche.

    Proprio nella parte centrare del plug-ing, troviamo il Disrupt Sphere Slider, che rende magnificamente unico il DelSane di Rob Papen, con questo cursore, la forma di sfera fa tanto effetto magico, possiamo manipolare in modo dinamico tutti i controlli che vogliamo. Adesso avete capito perché arriva il bello?

    Infatti, possiamo legare alla sfera magica Disrupt, tutti i parametri che vogliamo, dai filtri High,Low Pass, passando per il Dry/Wet, Wet Vol, Distort Delay, Feedback e Cross Feed. Insomma, Disrupt diventa proprio la nostra manopola magica, che facendo scorrere su e giù, in tempo reale modificherà il nostro suono, creando effetti unici, mai sentiti prima, modulazioni sonore uniche, effetti chorus e flanger altamente personali e fuori di testa.

    Adesso avete capito, il perché DelSane della Rob Papen, non è il solito effetto Delay.

    Ma, restate lì, perché c’è ancora una sorpresa. Proprio sotto la nostra sfera magica, troviamo un’atra soluzione decisamente creativa, nata proprio per permetterci di creare cose straordinariamente uniche.

    Il DelSane, include un follower audio, questo, ci permette di collegare diversi parametri al nostro flusso audio, in modo che loro possano reagire in modo dinamico con la nostra traccia. Dimenticavo, i vari parametri, possono essere controllati anche tramite il MIDI.

    I più attenti, staranno già pensando quante belle sperimentazioni si possono fare, vero?

    Diciamo che il DelSane, può essere usato in ogni situazione musicale, Trap, Hip Hop, Lo Fi, House, Tech House, Techno. Insomma, grazie alle sue immense possibilità di modulazione e manipolazione del suono, possiamo ridisegnare i Groove, Loop, i suoni di Synth, bassi e chitarre in modo creativo e personale.

    C’è un unico limite, la nostra mente!

    DelSane è disponibile in questi formati  64-bit AAX-, AU-, VST per gli utenti  Mac (OS X 10.12 – macOS 11) e per gli utenti PC a  32 e 64-bit  compatibile con Windows 7/8/10,  e 64-bit AAX e compatibile per  PT 12 oppure superiore.

    Share.

    Comments are closed.