Tutti noi, sappiamo benissimo l’importanza delle playlist di Spotify, sono diventate fondamentale per promuovere le nostre produzioni, far crescere la fan base e di conseguenza i nostri ascolti.

    Facendo un giro su Youtube, avrete trovato migliaia di video dove appunto viene detto “bisogna contattare i curatori delle playlist di Spotify….” Ma, nessuno dice come farlo.

    Il successo di un brano, ora, viene decretato anche dall’ingresso nella playlist che contano, quelle più ascoltate, è innegabile.

    Come possiamo contattare i curatori delle playlist?

    Dove possiamo trovare i loro contatti?

    Facendo una ricerca, abbiamo trovato una piattaforma molto interessante, che risolve questo “piccolo” problema, quello di contattare i curatori delle playlist, ma non solo, individua anche la playlist adatta per la nostra traccia.

    Questa piattaforma è Matchfy!

    L’interfaccia di Matchfy è decisamente semplice, molto immediata. In sostanza una volta fatto il log-in tramite il nostro profilo Spotify, dobbiamo semplicemente incollare il link della nostra song presente su Spotify, inserire il suo genere musicale e far partire il Match.

    Le playlist, vengono scelte in base al tasso di corrispondenza, che viene decretato seguendo diversi parametri (il mood, lo stile, l’energia della traccia) e se il tasso di corrispondenza è alto, vuol dire che all’interno di quella determinata playlist ci sono delle produzioni simili alla nostra e questo significa solo una cosa, che è la playlist giusta per Noi!

    Delle playlist, ci vengono dati anche altri dati, come il numero di follower e gli ascolti, e naturalmente possiamo vedere anche l’elenco delle tracce già presenti in essa.

    Con un tasto, possiamo inviare la nostra produzione al curatore della playlist, e possiamo vedere tutti i suoi dati di contatto (e-mail, pagina facebook, instagram, sito web, twitter) in modo da poterlo contattare per proporgli la nostra song, perché dobbiamo ricordarci sempre di una cosa, i curatori sono persone, è sempre meglio instaurare un contatto tramite un messaggio, possibilmente un messaggio creativo, in modo da colpire l’attenzione del curatore.

    Ci sono diversi piani per Matchfy, quello Free ci permette di inviare la nostra produzione verso un numero limitato di playlist.

    Mentre, quello Artist, ci permette di inviare la song verso tutte quelle playlist che sono state verificate, ovvero controllate da Matchfy, dove sono presenti tutti i vari dati di contatti.

    Il profilo Agency, oltre alla possibilità di inviare le nostre song verso tutte le playlist verificate, ci permette di inserirle in modo automatico in tutte le playlist collaborative.

    Naturalmente c’è un profilo VIP, dove il Team di Matchfy provvederà personalmente alla crescita della nostra produzione.

    In conclusione, questa piattaforma, risulta decisamente utile come mezzo di promozione, uno strumento utile per far conoscere la nostra musica, farla crescere e ampliare i nostri contatti con i curatori.

    Share.