Explorer 6 di Rob Papen: Un bundle indispensabile per tutti i produttori

0

Il sound design è fondamentale, creare il proprio suono, realizzare produzioni qualitativamente elevate e con una propria identità sonora è tra i mantra che da sempre vengono recitati da tutti i produttori.

Basta fare un salto su un qualsiasi digital store è trovare una marea di produzioni tutte identiche, stessi suoni, stessi giri armonici. Rob Papen, da sempre cerca di fornire a tutti i produttori, strumenti innovativi, unici e oserei dire indispensabili per plasmare il proprio suono, crearlo su misura e adattarlo alla propria visione musicale.

Con Explorer 6, Rob Papen ci stupisce nuovamente, con un arsenale di vst pronti per essere usati con semplicità, ma, dando quel suono ricercato, caldo e avvolgente che tutti noi cerchiamo da sempre.

In questo bundle di Rob Papen, troviamo vst diventati leggendari come Predator 2 e SubBoomBass 2, ma non solo.

Iniziamo con i classici, questi vst sono indispensabili per tutti produttori, il primo che non può mancare assolutamente è SubBoomBass 2. Ogni volta che siamo alla ricerca di un suono di basso si impazzisce, nei generi musicali come la Tech House, la House e la Techno, il suono del basso è fondamentale, e trovare il suono giusto può portare via moltissimo tempo.

Proprio per questo, entra in scena SubBoomBass 2, vst straordinario, studiato appositamente per soddisfare tutta la nostra sete di basse frequenze. Usatissimo da tutti i top producer, questo vst firmato Rob Papen  non può mancare nella vostra DAW. Layout semplice e immediato, diversi preset pronti per essere usati e soprattutto modificati, in questa nuova versione (con Explorer 6 avete anche SubBoomBass, la prima edizione) sono state apportate delle modifiche molto interessanti, tra tutte l’aggiunta di nuove forme d’onda e nuovi suoni e l’aggiunta della schermata X / Y.

Adatto per tutti i tipi di produzioni, ma devo proprio dirlo, se producete Tech House, con questo vst potete rischiare di impazzire di piacere.

Predator e Predator 2 sono dei classici, questi vst sono fondamentali. Predator 2 è stato notevolmente migliorato, l’interfaccia semplificata ulteriormente in modo da rendere tutto visibile da subito. Doppio equalizzatore a 3 bande con filtro passa basso / alto che può essere utilizzato pre / post degli effetti, ogni oscillatore è ora doppio, utilizza due diverse onde (incluse le 8 onde utente), tutto questo ci permette di plasmare al meglio il nostro suono senza compromessi, senza dimenticare la nuova modalità Sequencer Arp e il Dual Arp che in modalità join ci consente di avere fino a 32 step Arp.

Abbiamo creato il nostro giro di basso, inserito gli elementi armonici, ma manca qualcosa…..la parte ritmica. Ecco che entra in scena Punch 2. La Drum Machine di Rob Papen è un must, formidabile e unica per creare suoni percussivi, groove e loop dal fortissimo impatto energetico.

La combinazione di diverse sintesi, ci permette di manipolare i suoni percussivi in completa libertà.

BIT è un synth veramente straordinario, se produci Melodic House & Techno, ma non solo,  deve essere  assolutamente nel tuo arsenale di vst.

Suoni caldi, avvolgenti che si rifanno alle sonorità analogiche. Un lavoro straordinario che rende questo vst unico nel suo genere, completamente “Analogue Modeled”. Creare nuovi suoni con i due oscillatori di BIT è semplicemente unico. Il layout semplice, ci mostra subito i due oscillatori, LFO e l’immancabile arpeggiatore, il tutto dotato di effetti interni (Chorus, Flanger, Delay) e da non sottovalutare, BIT non mette sotto pressione la cpu.

Di GO 2 abbiamo già parlato in un precedente articolo, questo synth si rifà alle sonorità degli anni 80, dando quel tocco innovativo nel modo di plasmare il suono. Se avete amato il Roland SH101, questo vst vi farà perdere la testa. Dotato di pad XY , il GO 2 vi permette di avere un completo controllo del suono in tempo reale, oppure programmando la modulazione. Un vst molto utile in diverse situazioni, da subito avete più di 700 preset pronti per essere usati, manipolati e plasmati secondo le vostre esigenze.

Vecto, continua la serie di vst disponibili con Explorer 6. Questo synth è completamente vettoriale, usa quattro oscillatori che ci consentono di modellare il nostro suono. Grazie alle forme d’onda disponibili, insieme alle forme d’onda campionate, Vecto ci permette di ampliare ulteriormente le nostre visioni sonore. 2 effetti, un’immancabile arpeggiatore e tantissime possibilità.

RAW è il vst indispensabile se le vostre creature sonore vanno verso la dimensione più Hard, qui le distorsioni sonore sono di casa, i  due oscillatori con un campo X / Y  ci permettono di distorcere la forma d’onda, semplicemente usando la distorsione di fase.

Con RAW inoltre, è possibile disegnare le forme d’onda e usarle  in modo da creare movimenti oscillatori unici.

RAW Kick è fantastico per creare suoni di Kick distorti sfruttando al massimo il “Kick Model” in modo da  controllare le armoniche che possono avere un forte impatto sul suono, combinando i numerosi effetti di distorsione inclusi con RAW Kick . tutto questo senza dimenticare le due sezioni EQ.

Con Explorer 6 inoltre sono disponibili BLUE II, RG, Punch BD e Blade. Senza dimenticare la serie di effetti che rendono questo corredo ancora più succoso: RP Verb 2, RP EQ, RP Delay, RP Distortion, RP Amod, RP Reverse e Predator FX.

Per concludere, voglio segnalarvi Prisma, strumento decisamente interessante che vi permette in modo semplice e veloce di combinare tutti i suoni provenienti dai vst presenti in Explorer 6 con un semplice click.

Immaginate un pad proveniente da Vecto che si fonde con un arpeggiatore del Predator 2, e allo stesso tempo con un suono distorto del potentissimo RAW. Tutto questo è possibile con Prisma.

Approfitta subito dell’offerta, ora Explorer 6 di Rob Papen, fino al 1 gennaio 2020,  è disponibile al costo di € 399, clicca qui

Share.

Comments are closed.