Ti sarà capitato di essere in studio, alla ricerca di ispirazione, stai fissando la schermata della tua DAW, provi dei suoi, ma niente….

    Ti fermi, esci, prendi un pochino d’aria, poi ritorni e…..ancora niente! In questo caso, una soluzione decisamente utile è cercare nuovi spunti dalle tracce del passato. Da sempre, ascoltare tantissima musica è sempre stata fonte d’ispirazione per la creazione di nuove tracce. Dai dischi del passato sono nati anche nuovi generi, d’altronde siamo nell’era delle contaminazioni musicale, e allora?

    Ecco una fonte decisamente interessante, che può ispirare e allo stesso tempo farci esaltare al massimo!

    Grazie a DJ Destruction, veniamo catapultati in una dimensione sonora decisamente Disco Funk. Esattamente tra il 1974 e il 1979, quasi 40 minuti di pura esaltazione sonora. Un set impeccabile, rigorosamente in vinile, da ascoltare con moltissima attenzione in modo da trovare spunti per creare nuove alchimie sonore altamente contaminate.

    Share.

    Comments are closed.